Per quanto riguarda la tipologia di contratto, riportiamo di seguito una breve tabella riassuntiva con i principali contratti e la relativa imposta di registro da versare:

CONTRATTO IMPOSTA DI REGISTRO
Locazione di immobili ad uso abitativo (*) 2%
Locazione a canone concordato di immobili abitativi (**) 2% sul 70% del canone
Locazione di immobile strumentale soggetto ad IVA 1%

(*) In questa categoria rientrano i seguenti contratti di locazione:

  1. A canone libero, durata 4 + 4 (articolo 2, comma 1, Legge n. 431/98);
  2. Di natura transitoria, durata massima 18 mesi (articolo 5, comma 1, Legge n. 431/98);
  3. Di durata non superiore a 30 giorni, soggetti a registrazione in caso d’uso (tariffa parte II, articolo  2-bis, DPR n. 131/86).

(**) In questa categoria rientrano i seguenti contratti di locazione:

  1. A canone concordato, durata 3 + 2 (articolo 2 comma 3 Legge n. 431/98);
  2. Di natura transitoria per studenti fuori sede (articolo 5 commi 2 e 3 Legge n. 431/98).

Identificazione della tipologia di contratto di locazione

In questa sezione devono essere indicati i dati generali che servono all’identificazione del tipo di contratto che s’intende registrare.

Inoltre, per la durata contratto di locazione deve essere indicata la data di inizio e fine locazione, data di stipula e per tipologia di contratto scegliere tra i seguenti codici:

L1 Locazione di immobile ad uso abitativo imposta di registro pari al 2%;

L2 Locazione agevolata di immobile ad uso abitativo. Imposta di registro 2% del 70% del canone: in questa tipologia rientrano anche i contratti di locazione a canone concordato, durata 3+2 e quelli transitoria per studenti universitari, quelli aventi come oggetto immobili ubicati in comuni ad alta densità abitativa e quelli che fruiscono di un regime fiscale agevolato;

L3 Locazione di immobile a uso abitativo (contratto assoggettato ad IVA) imposta € 67,00;

L4 Locazione finanziaria di immobile a uso abitativo imposta di registro € 200,00;

S1 Locazione di immobile a uso diverso dall’abitativo imposta di registro 2%;

S2 Locazione di immobile strumentale con locatore soggetto ad IVA con imposta all’1%;

S3 Locazione finanziaria di immobile a uso diverso dall’abitativo: € 200,00;

T1 Affitto di fondo rustico: 0,50%;

T2 Affitto di fondo rustico agevolato: € 67;

T3 Affitto di terreni ed aree non edificabili, cave e torbiere: 2%;

T4 Affitto di terreni edificabili o non edificabili destinati a parcheggio (contratto assoggettato ad IVA): imposta € 67.